Main Menu

Tu sei qui

Importanti novità sui requisiti del Reponsabile Tecnico per le imprese iscritte all'Albo Nazionale Gestori Ambientali

14 Giugno 2017

La recentissima pubblicazione delle Deliberazioni n.6/2017 e n.7/2017 del Comitato Nazionale dell’Albo Gestori ha rivoluzionato la figura del Responsabile Tecnico e dei requisiti da dimostrare per ricoprire tale incarico.

Viene totalmente modificata la natura della formazione obbligatoria richiesta al Responsabile Tecnico, che attualmente viene dimostrata frequentando un corso generale per la gestione dei rifiuti (modulo base) e dei corsi specifici (modulo A, modulo B, modulo F ecc..) in base all’attività svolta.

Con l’entrata in vigore delle nuove delibere, chi ricopre il ruolo di Responsabile Tecnico, sia anch’esso il Legale Rappresentante dell’impresa, dovrà sostenere una verifica d’idoneità, costituita dal superamento di una prova scritta articolata in 80 quiz a risposta multipla, di cui 40 relativi ad argomenti generici comuni a tutte le categorie e 40 specifici in base alla categoria d’appartenenza, da svolgere in 120 minuti; tale idoneità avrà validità 5 anni, a decorrere dalla data di superamento della verifica stessa, e dovrà essere riconfermata con il superamento di verifiche d’aggiornamento.

Si passa sostanzialmente da un sistema in cui per diventare Responsabile Tecnico bisognava seguire corsi ed ottenere attestati di frequenza, ad un altro sistema in cui ognuno deve prepararsi a sostenere gli esami (verifiche) come meglio crede, privatamente o presso società di formazione qualificate, e deve dimostrare la propria idoneità a ricoprire il ruolo superando la verifica iniziale e le successive prove d’aggiornamento presso le sedi regionali dell’Albo.

Le nuove disposizioni entreranno in vigore il 16 ottobre 2017 e le prime verifiche per la Regione Lombardia si terranno presso la sede Regionale dell’Albo, a Milano, il 24 gennaio 2018.

La domanda di partecipazione alla verifica dovrà essere inviata telematicamente all’Albo 60 giorni prima della data di svolgimento della verifica stessa, a fronte di un pagamento di 90 €; i nominativi dei candidati che risulteranno idonei saranno pubblicati sul sito; chi non risulterà idoneo dovrà aspettare almeno 60 giorni prima di ripetere l’esame.

La normativa ha previsto disposizioni transitorie per le imprese già iscritte all’Albo alla data della pubblicazione delle nuove delibere, ovvero:

  • il responsabile tecnico di imprese/enti iscritti alla data di entrata in vigore della Delibera in esame può continuare a svolgere la propria attività in regime transitorio per 5 anni, senza sostenere alcuna verifica iniziale: potrà sostenere le verifiche di aggiornamento a partire dal 2 gennaio 2021
  • è dispensato dalle verifiche il legale rappresentante dell’impresa che ricopre contestualmente anche il ruolo di responsabile tecnico e che abbia maturato esperienza nel settore di attività oggetto dell’iscrizione per almeno 20 anni

Per ulteriori informazioni in merito a quanto sopra esposto contattare l’ufficio Ambiente dell’Associazione Artigiani di Brescia.

Chiara 030/2209804 – Fabio 030/2209896

I nostri Portali

Scadenziario

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
Associazione Artigiani Brescia

Via Cefalonia n.66 - 25124 Brescia - Partita IVA: 00578640179

Assoartigiani Società Cooperativa - Società di servizi dell’Associazione Artigiani

Via Cefalonia n.66 – 25124 Brescia - Partita IVA: 03247890175